Le tue foto oscure di Instagram potrebbero dirlo sul tuo stato mentale

Instagram è probabilmente l'app di condivisione di foto online più popolare ed è stata una strada per le persone per condividere le loro vite glamour con il mondo, ma secondo un recente studia pubblicato sulla rivista EPJ Data Science, le sfumature di un'immagine condivisa possono essere utilizzate per giudicare la salute mentale della persona.







I ricercatori hanno utilizzato un gruppo di 166 persone, di cui 71 a cui era stata diagnosticata la depressione e il resto era un 'gruppo di controllo sano' utilizzato per confrontare e anche tracciare un segno di comportamento normale.



Un totale di 43.950 post di immagini Instagram sono stati analizzati utilizzando l'analisi del colore, i componenti dei metadati e il rilevamento algoritmico dei volti.

“Nella nostra ricerca, abbiamo incorporato un insieme di metodi computazionali dall'apprendimento automatico, l'elaborazione delle immagini e altre discipline scientifiche dei dati per estrarre utili indicatori psicologici dai dati fotografici. Il nostro obiettivo era identificare e prevedere con successo i marcatori di depressione nelle fotografie pubblicate dagli utenti di Instagram ', hanno affermato i ricercatori.

Altre notizie: I 21 migliori consigli e trucchi di Instagram per utenti esperti

Lo studio ha sostenuto le seguenti due delle tre ipotesi avanzate dai ricercatori:

  • I post di Instagram realizzati da persone con diagnosi di depressione possono essere distinti in modo affidabile dai post creati da controlli sani, utilizzando solo le misure estratte computazionalmente dalle foto pubblicate e dai metadati associati.
  • I post di Instagram pubblicati da soggetti depressi prima della data della prima diagnosi clinica possono essere distinti in modo affidabile dai post di controlli sani.

'I nostri risultati stabiliscono che i dati dei social media visivi sono suscettibili di analisi degli effetti utilizzando metodi scalabili e computazionali. Una strada per la ricerca futura potrebbe integrare l'analisi testuale dei commenti, delle didascalie e dei tag dei post di Instagram ', hanno concluso i ricercatori.

Altre notizie: Perché mangiamo quando siamo annoiati?

Secondo il documento di ricerca, la metodologia è stata in grado di identificare la depressione nelle persone con una precisione del 70%, che è maggiore della precisione media del 50% dei medici durante la diagnosi della depressione.

La ricerca è solo una prova del concetto in questo momento e non si può dire con certezza se può avere un'applicazione simile su larga scala. Dai un'occhiata allo studio in dettaglio al EPJ Data Science.