Cosa fare quando la condivisione nelle vicinanze di Windows 10 non funziona

Mentre Microsoft si è presa il dolce tempo di inventarne una propria Funzionalità AirDrop di Apple sotto forma di condivisione nelle vicinanze, avere la possibilità di condividere finalmente i file tra PC senza cercare una chiavetta USB è più che benvenuto.




Tuttavia, l'host di dispositivi Windows 10 con diversi componenti hardware, per non parlare dei limiti tecnologici, può rendere l'utilizzo della condivisione nelle vicinanze un'attività a volte estremamente dolorosa.




Se riscontri problemi con la condivisione di file, ecco alcuni suggerimenti rapidi che puoi provare per determinare la causa esatta e, si spera, anche portare a risolvere eventuali complicazioni per sempre.



Nota: Se non sei il proprietario dell'altro dispositivo con cui desideri condividere file, prendi in considerazione la possibilità di chiedere al suo proprietario di seguire i seguenti suggerimenti per la risoluzione dei problemi insieme a te.



Se non vedi l'altro dispositivo

Se non vedi nemmeno il dispositivo con cui vuoi condividere i file quando tenti di avviare la condivisione nelle vicinanze da un'app come Microsoft Edge, Foto o Esplora file, ci sono diversi motivi che possono causare il problema.

Abilita condivisione nelle vicinanze

Questo dovrebbe sembrare ovvio, ma spesso le cose più semplici sono quelle che dimentichiamo di più. Quindi eccoci qui: hai abilitato la condivisione nelle vicinanze su entrambi i dispositivi? Semplicemente abilitarlo sul dispositivo da cui si desidera condividere il file non è sufficiente: in realtà è necessario averlo attivo e funzionante su entrambi i dispositivi.

Fare quello, aprire il Centro operativo - fai clic sul fumetto di notifica sul lato destro della barra delle applicazioni, quindi fai clic sul riquadro con etichetta Condivisione nelle vicinanze. Se non è facilmente visibile, fai clic su Espandi per visualizzare eventuali riquadri nascosti.




Se non vedi affatto l'opzione Condivisione nelle vicinanze elencata nel Centro operativo, allora vediamo perché ciò può accadere in seguito.

Aggiorna Windows 10

Se non lo sapevi già, la condivisione nelle vicinanze era una funzione che è stata aggiunta al sistema operativo nell'aggiornamento di aprile 2018 dei creatori di primavera. Quindi, quando si utilizzano versioni precedenti di Windows 10, non sorprenderti di vedere l'opzione mancante.

Una connessione misurata, forse, potrebbe aver impedito l'aggiornamento automatico di Windows 10 all'ultima build. Tuttavia, ricontrolliamo se sul dispositivo è in esecuzione la versione richiesta di Windows 10.

Passo 1: Nel menu Start, digitare die selezionare Informazioni sul PC tra i risultati della ricerca.




Passo 2: Scorri verso il basso fino alla sezione Specifiche di Windows. Ora dovresti essere in grado di vedere la versione di Windows 10 elencata accanto a Versione, che dovrebbe essere '1803' o successiva.




Se sul dispositivo non è installata la versione 1803 o successiva, quindi è necessario aggiornarlo per ottenere la funzionalità di condivisione nelle vicinanze. Per fare ciò, digitare Aggiornamenti nel menu Start, quindi selezionare Controlla aggiornamenti.

Nota: L'aggiornamento alla versione 1803 può richiedere parecchio tempo e larghezza di banda per essere completato, ma in seguito dovresti essere in grado di vedere la condivisione nelle vicinanze elencata nel Centro operativo. Basta abilitarlo quindi.

Se i problemi di rilevamento persistono anche con l'ultima versione di Windows 10 installata, è necessario verificare la compatibilità Bluetooth.

Verifica la compatibilità Bluetooth

Microsoft ha progettato la funzione di condivisione nelle vicinanze per funzionare tramite Bluetooth, ma non si ferma a questo. I tuoi dispositivi necessitano effettivamente di adattatori Bluetooth in esecuzione versione del firmware 4.0 o successiva per cominciare - e se ciò non bastasse, devono anche supportare le specifiche Bluetooth Low Energy.

Passo 1: genere gestore dispositivi nel menu Start, quindi selezionare Gestione dispositivi tra i risultati della ricerca.




Passo 2: Espandere Bluetooth, quindi fare clic con il pulsante destro del mouse sull'adattatore Bluetooth e selezionare Proprietà.




Passaggio 3: Fai clic sulla scheda denominata Avanzate. Successivamente, controlla il valore LMP accanto a Versione firmware: dovrebbe visualizzare una lettura di 6.xo successiva per indicare una versione del firmware Bluetooth di 4.0.




Come puoi vedere, lo screenshot sopra mostra un valore LMP di soli 4.x, che scende molto al di sotto della versione del firmware richiesta dalla condivisione nelle vicinanze.

Passaggio 4: Passare alla scheda denominata Dettagli, quindi utilizzare il menu a discesa in Proprietà per selezionare Bluetooth Radio Supporta ruolo centrale a basso consumo energetico. Una volta selezionata, l'area sotto il valore dovrebbe essere 'True' per indicare il supporto per la specifica.




Ancora una volta, lo screenshot sopra indica un adattatore Bluetooth con un valore 'False', il che significa che non supporta le specifiche Bluetooth Low Energy.

Allo stesso modo, se qualcuno dei tuoi dispositivi non soddisfa questi criteri, la tua esperienza di condivisione nelle vicinanze dovrebbe finire qui.

Naturalmente, è ancora possibile utilizzare un adattatore Bluetooth esterno che presenta sia la versione firmware 4.0 che il supporto per le specifiche Low Energy sul dispositivo problematico. Ma se hai fretta, usare semplicemente una chiavetta USB per trasferire i tuoi dati sarebbe molto più veloce!

Configura esperienze condivise

Se gli adattatori Bluetooth su entrambi i dispositivi non sono un fattore ma non riesci ancora a rilevare ciascun dispositivo l'uno dall'altro, devi configurare le opzioni di condivisione nelle vicinanze in modo approfondito.

La condivisione nelle vicinanze presenta un'impostazione che nasconde effettivamente tutti i dispositivi che non possiedi dalla vista. Quindi, fai in modo di seguire i passaggi seguenti, specialmente se stai per condividere con qualcun altro. Lo stesso vale per l'altro dispositivo.

Passo 1: Nel menu Start, digitare esperienze condivise, quindi fai clic su Modifica impostazioni esperienza condivisa tra i risultati della ricerca.




Passo 2: Nella sezione Condivisione nelle vicinanze, apri il menu a discesa in Posso condividere o ricevere contenuti da e seleziona Tutti nelle vicinanze.




Se in uno dei due dispositivi questa opzione era stata impostata su I miei dispositivi solo in precedenza, cambiarla in Tutti nelle vicinanze dovrebbe consentire loro di rilevarsi reciprocamente correttamente.

Anche su Guiding Tech



Come sincronizzare in modalità wireless Android con PC Windows 10
Leggi di più




Se vedi il dispositivo, ma non puoi condividere

Un altro problema che può sorgere è quando la condivisione nelle vicinanze ti consente di avviare un trasferimento di file, ma l'altro dispositivo non fornisce indicazioni sulla ricezione dei tuoi file. Se ciò accade, ci sono alcune cose che devi tenere a mente per far funzionare normalmente la condivisione nelle vicinanze.

Tieni i dispositivi più vicini

Mentre il Bluetooth ha una portata moderata quando si tratta di connettività, entrambi i dispositivi devono essere abbastanza vicini affinché la condivisione nelle vicinanze funzioni correttamente.




Idealmente, dovresti trovarti entro un raggio di 30 m o anche più vicino. Se possibile, prova a tenere entrambi i dispositivi nella stessa stanza per evitare che pareti o altri ostacoli possano ostacolare la connessione Bluetooth.

Controlla il Centro operativo

Una volta che la condivisione nelle vicinanze invia un file, l'altro dispositivo riceve di solito una notifica di brindisi, che dovrebbe quindi consentire all'utente di salvare il file direttamente o aprirlo automaticamente dopo il download.




Tuttavia, a volte Windows 10 potrebbe non visualizzare le notifiche, soprattutto se hai Focus Assist attivato. In tal caso, apri semplicemente il Centro operativo e dovresti vedere la notifica di condivisione nelle vicinanze elencata all'interno.

Controlla il nome del dispositivo

Se hai molti dispositivi Windows 10 con la condivisione nelle vicinanze abilitata intorno a te, potresti aver inviato il file alla persona sbagliata per errore. Per impostazione predefinita, Windows 10 utilizza un mix di lettere e numeri per nominare un dispositivo, il che aumenta la confusione. Quindi, considera di ricontrollare il nome del dispositivo.

Passo 1: Apri il menu Start, digita sysdm.cple quindi premere INVIO.




La finestra di dialogo Proprietà del sistema dovrebbe ora caricarsi.

Passo 2: Nella scheda Nome computer, è possibile trovare il nome del dispositivo accanto a Nome computer completo.




Nota: Puoi anche considerare di cambiare il nome del computer in qualcosa di più identificabile, ma ciò può comportare ulteriori complicazioni per quanto riguarda la disponibilità delle risorse di rete. Se non ti dispiace, usa il pulsante Cambia elencato nella finestra di dialogo Proprietà del sistema per farlo.



Se la connessione si interrompe / Trasferimento file lentamente

Se hai già condiviso un file ma ritieni che il processo di invio sia terribilmente lento o che non riesci a trasferire file di grandi dimensioni dopo un po 'di tempo, vediamo cosa puoi fare per migliorare la tua esperienza complessiva con la condivisione nelle vicinanze.

Collegati al Wi-Fi

Il Bluetooth non è il modo più veloce per trasferire file localmente. Se trovi che i tuoi file impiegano molto tempo per essere copiati o per peggiorare le cose, se la connessione continua a cadere, allora considera di connettere entrambi i dispositivi a una rete Wi-Fi.




Ciò dovrebbe richiedere l'avvio della condivisione nelle vicinanze copiando i tuoi file tramite Wi-Fi anziché. Tuttavia, non aspettarti di abbandonare il Bluetooth ancora - ne hai ancora bisogno per stabilire la connessione di condivisione nelle vicinanze in primo luogo.

Nota: Assicurati di collegare entrambi i dispositivi alla stessa rete Wi-Fi. Altrimenti, la condivisione nelle vicinanze si limita a Bluetooth per trasferire i tuoi file.

Rendi pubbliche le connessioni

Se la connessione al Wi-Fi non velocizza le cose, non dimenticare di impostare il profilo di rete per entrambi i dispositivi come Pubblico. Se non lo fai, allora i tuoi dispositivi non sarà in grado di stabilire un contatto tra loro tramite Wi-Fi.

Passo 1: Fai clic sull'icona Wi-Fi sulla barra delle applicazioni, quindi fai clic su Proprietà sotto il profilo Wi-Fi collegato.




Passo 2: Basta toccare il pulsante di opzione accanto a Pubblico e dovresti essere a posto.




Nota: L'impostazione del profilo di rete su Pubblico può aprire i tuoi dispositivi a tutti i tipi di problemi di sicurezza. Quindi, astenersi dal farlo se ci si trova su una rete occupata di cui non ci si fida del tutto, ad esempio in un centro commerciale.
Anche su Guiding Tech



I 6 miti principali di Windows 10: Busted!
Leggi di più




Tutto bene?

Si spera che ora abbiate risolto qualsiasi problema vi stia disturbando, ad eccezione dei problemi di incompatibilità Bluetooth, il che è un vero peccato poiché è necessario considerare di distribuire denaro per un adattatore esterno.

Quindi, altri suggerimenti o correzioni che vuoi condividere? Facci sapere nei commenti.