Qualcomm Snapdragon 636 vs 625: quanto è un aggiornamento?

L'anno scorso, Qualcomm ha annunciato il lancio dello Snapdragon 636, la nuova piattaforma mobile di fascia media. Progettato per essere il nuovo volto della serie 600 di Qualcomm, questo processore mobile è già stato visto in un paio di telefoni economici quest'anno, tra cui Xiaomi Redmi Note 5 Pro e Zenfone Max Pro M1. E vedendo le recenti tendenze del mercato, questo chipset probabilmente sostituirà presto lo Snapdragon 625 nelle classifiche di popolarità.







Lo Snapdragon 625 è stato un ottimo processore sia in termini di efficienza che di risparmio energetico. La cosa migliore del processore è che, nonostante il suo tag midrange, può gestire qualsiasi cosa gli passi.

Tuttavia, la domanda che resta da rispondere è la quantità di un aggiornamento che il nuovo Qualcomm Snapdragon 636 porta sul tavolo. O è solo un aggiornamento minore riconfezionato in un nuovo avatar lucido? Bene, scopriamolo!







Specifiche che contano

Spec 1Spec 2Spec 3
ProprietàSnapdragon 625Snapdragon 636
Processo di produzioneLPP 14nmLPP 14 nm nm
Architettura64-bit64-bit
processore8x Cortex-A53 fino a 2,0 GHz8 CPU Kryo 260 fino a 1,8 GHz
GPUAdreno 506Adreno 509
Digital Signal Processor (DSP)Qualcomm Hexagon 546 DSPQualcomm Hexagon 642 DSP
Supporto displayFino a FHD +Fino a FHD + (18: 9)
telecameraDoppio ISP fino a 24MPDual Qualcomm Spectra 160 ISP fino a 24MP e 16MP
Acquisizione e riproduzione videoAcquisizione video UHD fino a 4K a 30FPSAcquisizione video UHD fino a 4K a 30FPS e riproduzione video Ultra HD 4K
Formati video supportatiH.264 (AVC), H.265 (HEVC)H.264 (AVC), H.265 (HEVC), VP9, ​​VP8
ricaricaQualcomm Quick Charge 3.0Qualcomm Quick Charge 4.0
SicurezzaProtezione dei contenuti Qualcomm, Autenticazione blocco dispositivo Qualcomm, Sicurezza processore QualcommSicurezza del processore Qualcomm, Sicurezza delle applicazioni, Smart Camera
BluetoothBluetooth 4.1Bluetooth 5




Snapdragon 625 e 636: una breve panoramica

Qualcomm Snapdragon 636 è il successore del famoso Snapdragon Snapdragon 630. Questo nuovo processore ha prestazioni superiori del 40% rispetto al 630. Inoltre è considerato uno dei chipset più potenti della serie 600 di Qualcomm.




Il Qualcomm Snapdragon 636 è visto nello Xenfone Max Pro M1
D'altra parte, lo Snapdragon 625 è stato annunciato nel 2016 e da allora è stato visto in molti dispositivi popolari come Samsung Galaxy C7 Pro, Moto G5s Plus e Xiaomi Mi A1. Questo processore è il primo della serie 600 di Qualcomm a utilizzare il processo di progettazione LPP Samsung a 14 nm.



Miglioramenti delle prestazioni

Con lo Snapdragon 625 che abbraccia il processo FinFET LPP 14nm di Samsung, ha portato una migliore gestione dell'alimentazione e prestazioni migliorate. Quando si tratta di CPU, ha due cluster quad-core di ARM Cortex A53 a 64 bit che si sincronizzano a una frequenza superiore di 2 GHz.

A differenza del suo predecessore, lo Snapdragon 625 non ha un cluster di prestazioni dedicato per prendersi cura delle cose pesanti. Invece, l'8 Cortex A53s si occupa di tutte le situazioni del mondo reale come la gestione di più app e giochi intensivi con grazia.




La struttura della CPU è leggermente diversa nel nuovo Snapdragon 636. I core Cortex A53 sono stati sostituiti da core Kryo 260 ad alte prestazioni. Questi core Kryo 260 utilizzano un cluster di quattro core ARM 'semi-custom Cortex-A73' a 64 bit con clock a 2,2 GHz e quattro core 'efficienza' Cortex-A53 con clock a 1,7 GHz.

Gli otto core Kryo sono responsabili di migliori capacità di condivisione delle attività e bassa latenza, ed è qui che supera lo Snapdragon 625.




Nel reparto GPU, lo Snapdraon 625 ospita una GPU serie Adreno 506 mentre lo Snapdragon 636 viene fornito con una GPU Adreno 509 grafica. Qualcomm afferma che la GPU Adreno 509 offre un'esperienza di gioco migliore del 10% rispetto alla GPU Adreno 508. Quindi possiamo benissimo calcolare il vantaggio nel caso della vecchia GPU 506.

Nonostante la frequenza di clock più elevata dello Snapdragon 625, i core Kryo 260 offrono il necessario pugno alla potenza della CPU dello Snapdragon 636.





Miglioramenti nel campo della fotocamera

Per quanto riguarda le specifiche, ci sono piccoli miglioramenti nel reparto fotocamera. Sebbene la risoluzione della singola fotocamera rimanga la stessa a 24 megapixel, è la configurazione a doppia fotocamera che ha visto un cambiamento.




La configurazione a doppia fotocamera di Redmi Note 5 Pro
Snapdragon 625 supporta risoluzioni fino a 13 megapixel, mentre Snapdragon 636 aumenta di un livello e supporta fino a 16 megapixel.

Tuttavia, l'integrazione dell'ISP Qualcomm Spectra 160 per la mappatura attiva della profondità nello Snapdragon 636 offre il vantaggio necessario. La mappatura della profondità viene utilizzata in modalità Ritratto in cui il soggetto è a fuoco con lo sfondo sfocato.




Inoltre, il 636 è dotato di Qualcomm Hexagon 680 DSP, progettato per supportare prestazioni della fotocamera più elevate. Al contrario, il 625 viene fornito con Hexagon 546 DSP.




Uno dei punti salienti dello Snapdragon 636 è l'inclusione di Qualcomm Clear Sight camera Caratteristiche. Le fotocamere con Qualcomm Clear Sight catturano più luce in condizioni di scarsa illuminazione, riducendo così il rumore proveniente dalle immagini.





Velocità di ricarica

Oggigiorno Qualcomm Quick Charge è una delle funzionalità più ricercate negli smartphone. Lo Snapdragon 625, che ha almeno due anni, supporta Quick Charge 3.0. Questa tecnica di ricarica aumenta la velocità di ricarica del 40% rispetto al suo predecessore.




Essendo un nuovo processore, lo Snapdragon 636 ha il supporto per le più recenti tecniche di ricarica di Qualcomm, ad es. Carica rapida 4.0. Se l'OEM in questione dovesse supportare questa funzione, è possibile ottenere 5 ore di autonomia della batteria in meno di 5 minuti!

Le specifiche sembrano adorabili sulla carta, tuttavia, resta da vedere quanti OEM effettivamente abilitano questa funzione sui loro telefoni.





Come resistono le piattaforme mobili?

Per cominciare, lo Snapdragon 636 promette un notevole incremento delle prestazioni, grazie ai core Kryo. Inoltre, il salto nella tecnologia della fotocamera è troppo significativo per essere trascurato.

Inoltre, se dovessimo confrontare i punteggi dei benchmark, c'è una differenza significativa tra i due. In condizioni ideali, lo Xiaomi Redmi Note 5 Pro alimentato con Snapdragon 636 ha segnato 112649 punti mentre il vecchio Xiaomi Mi A1 ha segnato circa 78328 punti su AnTuTu.

In poche parole, possiamo tranquillamente affermare che lo Snapdragon 636 non è semplicemente una versione riconfezionata del vecchio Snapdragon 625. In realtà, è una delle più recenti piattaforme mobili rivoluzionarie nel budget. Quindi, per il giocatore (o il multitasker) in te, calcoleremmo che vai con il primo in quanto è uno dei più recenti chipset di fascia media.