I robot Parkour potrebbero essere il futuro delle missioni di salvataggio

I laboratori della UC Berkeley hanno ideato un robot unico - SALTO - che può saltare ben oltre un metro sebbene sia alto solo 26 cm (circa 10 pollici) e pesa 100 grammi e i progettisti sperano di scrivere programmi che possano aiutarlo a percorrere lunghe distanze e aiutare nelle missioni di salvataggio.




Lavatrice Recensioni

SALTO - acronimo di Saltatorial Locomotion on Terrain Obstacles - design ispirato a Galago o scimmia selvaggia, che sono piccoli primati notturni che sono i più grandi saltatori, data la loro altezza, del regno animale. Un Galago può saltare fino a 1,75 metri con un solo salto.



Mentre Galago acquisisce il titolo del maglione più alto tra gli animali, SALTO lo fa tra i robot, da una sterlina all'altra.

“L'agilità del robot apre nuove vie di locomozione che in precedenza non erano raggiungibili. I ricercatori sperano che un giorno questo robot e altri robot agili verticalmente possano essere utilizzati per saltare tra le macerie nelle missioni di ricerca e salvataggio ', scrive Brett Israel, Addetto alle relazioni con i media, Università della California Berkeley.

Saltatorial è una parola usata dai biologi per descrivere gli insetti che hanno arti specializzati che consentono loro di saltare a grandi altezze. Il robot può superare gli ostacoli saltandoci sopra o rimbalzandoli via - come fanno i freestyler che praticano il Parkour - e non fa male neanche a questo.

I ricercatori ritengono che in futuro SALTO sarà in grado di navigare su percorsi - attraverso l'intervento umano, tracciando un percorso - che altrimenti non sarebbero possibili.

Il robot ha una delle più alte agilità di salto verticale, che viene misurata dai ricercatori come l'altezza raggiunta da un salto in un secondo contro la gravità terrestre. L'agilità verticale di SALTO è 1,75 metri al secondo, che è superiore a quella di una rana toro a 1,71 metri, ma inferiore a quella di una Galago, che ha un'agilità verticale di 2,24 metri al secondo.

Guarda SALTO in azione Qui.

'Sviluppare una metrica per misurare facilmente l'agilità verticale è stata la chiave del progetto di Salto perché ci ha permesso di classificare gli animali in base alla loro agilità nel saltare e quindi identificare una specie per l'ispirazione', ha detto Duncan Haldane, che guida la ricerca ed è un dottorando di robotica presso UC Berkeley.

I ricercatori della UC Berkeley hanno cercato di emulare il processo di accovacciarsi e saltare di un Galago che dà ai suoi tendini una potenza extra e lo ha applicato in SALTO.

Il robot non è in grado di saltare più in alto di un Galago a causa delle limitazioni dei motori di potenza, ma le ricerche future gli permetteranno di coprire distanze maggiori e superare anche una serie di salti simultanei.

Sebbene un sogno lontano che potrebbe essere convertito in realtà ad un certo punto in futuro, l'abilità di Salto non è stata ancora portata alla luce e le sue applicazioni possono essere molto utili per noi, date le sue dimensioni ridotte.

Un altro robot noto come TAUB può saltare fino a 10 piedi, molto più in alto di Salto, ma ha bisogno di un po 'di tempo per generare energia prima di un salto, mentre Salto può fare conseguenti salti senza che sia necessario il tempo per ricaricare.

Immagine / Fonte