OxygenOS vs One UI: Samsung l'ha finalmente realizzato

Le skin Android di Samsung sono state a dir poco terrificanti fino al rilascio di One UI. Ma sembra che Samsung abbia finalmente fatto un lavoro decente nel dare alla sua interfaccia un meritato lifting con una UI. La società affronta i problemi chiave e aggiunge un sacco di funzioni utili.




D'altra parte, OxygenOS di OnePlus viene spesso lodato come una delle migliori esperienze personalizzate dell'interfaccia utente. E continua a migliorare con ogni aggiornamento successivo. Quindi, come si confrontano i due?

Lavatrice Recensioni

Bene, questo è esattamente ciò che siamo qui per scoprirlo. Prima di arrivare a questo, lascia che ti dia una breve panoramica dei dispositivi che userò per questo confronto:



Nell'angolo rosso, abbiamo il OnePlus 6T, inserendo uno Snapdragon 845, 8 GB di RAM e eseguendo OxygenOS v9.0.12 basato su Android 9.0 Pie. Mentre nell'angolo blu, abbiamo il Galaxy S10 Plus, con le ultime novità Snapdragon 855, 8 GB di RAM e versione One UI 1.1 rilasciata di recente. Ora andiamo a questo.

Anche su Guiding Tech
I 13 migliori consigli e trucchi per Samsung Galaxy S10 Plus
Leggi di più




Design

Le skin Android di Samsung sono sempre state lontane dall'aspetto Android di serie. E una UI non è diversa. Tuttavia, è molto più piacevole per gli occhi. Il design complessivo sembra piuttosto raffinato e Samsung ha preso delle ottime decisioni per migliorare l'esperienza dell'utente.

Tutti gli elementi sono stati spostati più vicino al mento per creare uso con una sola mano Più facile. Samsung ha aggiornato la maggior parte delle icone e il linguaggio generale del design è esattamente ciò che ti aspetteresti di vedere in uno smartphone moderno. Ma alcuni aspetti delle personalizzazioni di Samsung potrebbero sembrare un po 'schiaccianti per i primi utenti e i nuovi utenti che si spostano da telefoni più semplici.

Prendi ad esempio il menu delle impostazioni. Certo, Samsung ha spostato le cose per renderlo più facile da usare, ma se non si utilizza la ricerca, si potrebbero riscontrare problemi nel trovare una determinata impostazione. Al contrario, OxygenOS è abbastanza vicino al menu Impostazioni stock ed è uno spazio familiare per la maggior parte degli utenti. Ecco perché trovare un'impostazione non dovrebbe essere così difficile.

Con OxygenOS, puoi facilmente dire che stai guardando una versione skin di Android e non è del tutto una cosa negativa. Tutto sembra pulito e minimale. E non importa da quale telefono vieni, OxygenOS ti farà sentire come a casa.

Comprenderlo è molto più semplice che abituarsi a tutte le stranezze di One UI. Almeno secondo me. La maggior parte degli utenti di OnePlus apprezza ampiamente l'estetica minimale e la facilità d'uso. Ma potrei essere un po 'di parte qui. Quindi, per mantenere condizioni di parità, lo chiamerò un pareggio.

OxygenOS: 1

Un'interfaccia utente: 1





Prestazione

Mentre alcuni potrebbero preferire l'approccio progettuale di Samsung, sono fiducioso che OnePlus abbia il ritmo gigante coreano quando si tratta di prestazioni. OxygenOS è più liscio del sedere di un bambino e One UI si sente come a Ombra delle 5 a confronto. Non so se si tratti delle transizioni o delle sue ottimizzazioni, OxygenOS si sente in vantaggio.

Avvio di app, multitasking, scattare foto o qualsiasi altra cosa, sembra molto più fluido su un dispositivo OnePlus. È piuttosto impressionante se si tiene conto del fatto che utilizza un processore più vecchio. Tenendo presente la storia di Samsung, non posso essere sicuro che il Galaxy sarà in grado di eguagliare le sue prestazioni un paio di mesi lungo la linea.

L'ottimizzazione della batteria è l'unica cosa che sembra essere un problema per gli utenti OnePlus. Non è che i dispositivi OnePlus non offrano una durata della batteria eccezionale. Al contrario, l'ottimizzazione della batteria è così aggressiva da farlo uccide i processi in background (compresi quelli autorizzati) un po 'troppo indiscriminatamente. Controlla il nostro guida per prolungare la durata della batteria di OnePlus 6 se ne possiedi uno.

Molti utenti hanno affermato di aver perso importanti notifiche dopo aver lasciato il telefono inattivo per un po '. C'è anche un sito web dedicato al problema, elencando tutti i produttori offensivi. OnePlus occupa il secondo posto in questo elenco.

Nota: C'è una semplice soluzione per questo problema. Apri il menu multitasking e quindi tocca il menu a tre punti nell'angolo in alto a destra dell'app che desideri conservare in memoria. Tocca su Blocca nel menu a discesa. Ciò impedirà a OxygenOS di uccidere quell'app.

Poiché si tratta di un problema così diffuso, le prestazioni di OxygenOS non rappresentano molto. Pertanto, dovrò chiamare un altro pareggio.

OxygenOS: 2

Un'interfaccia utente: 2

Anche su Guiding Tech
#Android P
Fai clic qui per vedere la nostra pagina degli articoli Android P.



Personalizzazione e funzionalità aggiuntive

Quello che sto per dire ora potrebbe innescare alcuni di voi, ma lo dirò comunque. Entrambe queste skin sono migliori di quelle Android di serie. Penso che tutte le skin di terze parti siano migliori di quelle Android di serie.

Perché? Perché ti consentono di personalizzare il tuo telefono e di portare alcune utili funzioni sul tavolo. Si potrebbe sostenere che posso ottenere la maggior parte delle funzionalità con le app. Ma perché dovrei scaricare un'app per ottenere alcune funzionalità di base sul mio dispositivo? Un'interfaccia utente è piena zeppa di personalizzazioni e funzionalità aggiuntive che non troverai su un Pixel. Puoi modificare diversi aspetti dell'interfaccia utente e rendere veramente tuo il tuo dispositivo.

Ci sono anche molte altre funzionalità come i pannelli frontali, le app duplicate, la modalità con una sola mano, ecc., Che rendono la vita molto più semplice. Anche OxygenOS ha alcune grandi personalizzazioni e funzionalità. Ma come sapresti, troppo di niente non va bene. Ed è esattamente ciò che differenzia OxygenOS e una UI.

Mentre entrambi sono ricchi di funzionalità, OnePlus esercita la discrezione di includere solo funzioni utili, quelle richieste dalla community. È vero che una UI racchiude più funzionalità tra le due, ma alcune di queste non sono gradite aggiunte. Prendi Bixby per esempio.

Le persone non vogliono l'ennesimo assistente vocale. Internet è pieno zeppo di tutorial come disabilitare Bixby, il che dovrebbe rendere il sentimento abbastanza chiaro. Ma a Samsung non sembra importare. Potrei andare avanti ed elencare più di tali funzionalità, ma ottieni il punto.

D'altra parte, OnePlus da vicino presta attenzione a ciò che la comunità vuole. Questo è il motivo per cui OxygenOS racchiude funzionalità che le persone usano quotidianamente. Cose utili come la registrazione delle chiamate, i gesti rapidi, un blocco app, ecc. Rendono OxygenOS una delle migliori skin per Android. È così semplice. OxygenOS chiaramente prende il punto in questo round.

OxygenOS: 3

Un'interfaccia utente: 2





bloatware

Passando a un altro problema che Samsung ha risolto in One UI - bloatware. Samsung vuole ancora riempire il tuo telefono con app indesiderate. Ti chiede il permesso di farlo quando configuri il tuo nuovo telefono. Se non accetti, un'interfaccia utente è relativamente esente. Esistono ancora un paio di app preinstallate, inclusa la suite Microsoft Office, ma di solito sono utili per la maggior parte degli utenti.

Allo stesso modo, anche OxygenOS non include molti gonfiori. Comprende solo un paio di e-commerce e app social, che possono essere disinstallate abbastanza facilmente.

Tuttavia, vale la pena notare che il Galaxy S10 viene fornito con McAfee preinstallato. È comodamente nascosto all'interno delle impostazioni e non è possibile rimuoverlo. Non sono sicuro che ciò possa danneggiare la performance, ma sicuramente non è un'aggiunta gradita. Ciò ribalta ancora una volta la scala a favore di OxygenOS.

OxygenOS: 4

Un'interfaccia utente: 2

Anche su Guiding Tech
11 migliori app per OnePlus 6T per ottenere il massimo da esso
Leggi di più




Aggiornamenti software

Concludiamo con gli aggiornamenti. La storia di Samsung con gli aggiornamenti del software è stata piuttosto squallida. Inoltre, l'azienda è stata precedentemente accusato di rallentamento delle prestazioni del dispositivo con aggiornamenti. Questo non ispira davvero fiducia.

Anche gli aggiornamenti software a lungo termine sono stati un problema, con molti dispositivi Samsung che non hanno mai ricevuto nuove build di Android solo un anno dopo il loro rilascio.

OnePlus, d'altra parte, ha davvero intensificato il suo gioco. La società invia aggiornamenti di sicurezza abbastanza frequentemente ed è tra le prime a lanciare nuove versioni di Android. La cosa ancora migliore è che OnePlus invia aggiornamenti regolari anche per i vecchi dispositivi. Ad esempio, OnePlus 3 e 3T (le sue ammiraglie del 2016) recentemente ricevuto una versione beta di Android Pie. Un'altra vittoria per OxygenOS.

OxygenOS: 5

Un'interfaccia utente: 2





Samsung ha fatto bene questa volta?

Mentre Samsung ha fatto molte cose giuste con One UI, temo che ci sia ancora spazio per miglioramenti. Sono contento che l'azienda abbia finalmente iniziato a prestare attenzione al feedback degli utenti e i risultati siano piuttosto buoni. Ma per ora, OxygenOS è ancora l'opzione migliore. E al ritmo con cui OnePlus continua a migliorare l'esperienza software, Samsung potrebbe dover aumentare drasticamente la produzione dell'interfaccia utente One.

Successivo: Anche se OxygenOS di OnePlus è il chiaro vincitore qui, One UI apporta alcuni miglioramenti impressionanti al tavolo. Puoi dare un'occhiata a questi fantastici suggerimenti sull'interfaccia utente One per ottenere il massimo dal tuo nuovo telefono Samsung.