Come utilizzare Google Lens in Google Assistant sui tuoi telefoni Pixel

Google ha presentato Google Lens all'I / O 2017 con i suoi ultimi dispositivi di punta - Pixel 2 e Pixel 2XL. Google Lens è il software per fotocamera intelligente sviluppato dal gigante della tecnologia che utilizza la fotocamera dello smartphone e l'apprendimento automatico profondo per identificare gli oggetti in una fotografia.







Google Lens non è un'app. È incluso direttamente in Google Foto e Google Assistant. È disponibile su Google Foto dal lancio dei telefoni Pixel 2. Ora, Google ha iniziato a implementare Google Lens su Assistente Google in tutto Telefoni Pixel.

Vedi anche: 11 cose da fare dopo aver decompresso Google Pixel 2



Come utilizzare Google Lens in Google Assistant

Nota: Google Lens è attualmente disponibile per Pixel, Pixel XL, Pixel 2 e Pixel 2 XL.

Passaggio 1. Cerca Google Lens

Avvia Google Assistant stringendo Pixel 2 e Pixel 2 XL. Se hai telefoni Pixel di prima generazione, premi semplicemente a lungo il tasto Home.






Ora vedrai l'icona di Google Lens nell'angolo in basso a destra dello schermo del tuo telefono.

Passaggio 2. Consenti l'accesso alla videocamera

Quando tocchi l'icona di Google Lens per la prima volta, verrà visualizzato un piccolo messaggio che spiega cosa può fare l'assistente alla ricerca visiva.




Vedrai il Tocca per continuare pulsante sotto di esso. Dopo aver toccato quel pulsante, Google ti chiederà l'autorizzazione consentire l'accesso alla telecamera. Tocca su permettere e sei pronto.




Passaggio 3. Prova Google Lens

Ora, ogni volta che apri Google Lens, si avvierà immediatamente nel mirino e vedrai quattro punti familiari 'Google color' in azione. È possibile toccare un punto qualsiasi nel mirino per conoscere l'oggetto in questione. Il anche mirino mostra il pulsante flash nell'angolo destro che è possibile utilizzare in condizioni di scarsa illuminazione.

Attualmente, Google Lens può essere utilizzato in una manciata di situazioni, tra cui il riconoscimento del testo e la scansione dei codici a barre. Può identificare libri, film, arte e punti di riferimento.





Come funziona Google Lens in diversi scenari

Ho scattato alcune foto, ognuna delle quali mostrava diversi oggetti nella cornice per testare le prestazioni di Google Lens. Vediamo come ha funzionato.





Google Lens è stato preciso nel riconoscere foglie e piante. Tuttavia, non è molto specifico sui risultati. A volte, se offre carte aggiuntive che offrono maggiori informazioni sull'oggetto.






Il Lens riuscì a identificare che si trattava di un personaggio immaginario e disse che era R2D2, considerando che era un personaggio estremamente popolare.



Sono stato particolarmente sorpreso nel caso della foto sopra in cui, invece di identificarlo come un droide, Google Lens ha semplicemente indovinato se fosse un giocattolo. Mi aspettavo che l'obiettivo riconoscesse subito il droide.




L'obiettivo è stato in grado di riconoscere correttamente Chromecast e mostrava anche una scheda informativa che menzionava Google, Play Store, YouTube, Immagini e altre opzioni multimediali.

Le immagini scattate con l'obiettivo vengono visualizzate nella cronologia generale di Google Assistant, accanto al risultato della ricerca associato.

Se ti piace il risultato offerto dall'obiettivo, puoi premere il pulsante pollice su o il pulsante pollice giù se non sei soddisfatto. Puoi persino condividere il feedback su un risultato specifico sui social media.





Google Lens è stato perfetto identificazione dei libri. Ha anche offerto link in cui è possibile acquistare il libro nell'immagine. L'obiettivo è eccezionale nella lettura di personaggi e, quindi, funziona bene con oggetti che contengono testo.






Tuttavia, Google Lens non è così bravo a riconoscere anche i gadget di base come una chiavetta USB. Potrebbe leggere Fatto in Cina e SanDisk sull'unità flash, ma le supposizioni non erano in alcun modo vicine al gadget nell'immagine.
Integrata con l'Assistente, Google Lens è disponibile in India, Regno Unito, Australia, Canada e Singapore su dispositivi con inglese impostato come lingua predefinita.



Vale la pena provare

Google Lens è tutt'altro che perfetto al momento e deve migliorare molto. Segna quando si tratta di punti di riferimento, libri, oggetti con testo su di essi e altri oggetti relativamente noti e, quindi, ci sono alcuni casi in cui puoi effettivamente usarlo.

Tuttavia, con il tempo, Google migliorerà gradualmente l'obiettivo con una serie di nuovi casi d'uso. Inoltre, l'apprendimento profondo migliorerà molto di più nel lungo periodo.

Hai già provato Google Lens? Quanto è stato utile? Facci sapere nella sezione commenti qui sotto. Ci piacerebbe avere tue notizie!

Vedi il prossimo: 6 motivi per cui dovresti dare a Firefox Quantum una possibilità