2 utili app per Mac per controllare separatamente il volume delle singole applicazioni

Un'area in cui Windows ha fatto passi da gigante rispetto al Mac per anni, se non decenni, è il controllo del volume. Molto semplicemente, a volte è necessario controllare il volume a un livello più preciso di quello consentito da OS X. Windows ti consente regolare il volume di uscita per ogni singola applicazione, ma questo non è possibile in modo nativo su un Mac.







Queste app offrono il controllo completo sui livelli di suono emessi dal tuo Mac | Shutterstock

Quindi dobbiamo ricorrere ad app di terze parti per concederci questa capacità. Entrambe le app in questo elenco offrono la funzionalità di regolazione del volume in base all'app. Tuttavia, ciascuna app porta qualcosa di diverso sul tavolo, quindi esplora le opzioni e decidi tu stesso quale è la migliore.





Mixer volume

Volume Mixer è la prima app per Mac nell'elenco e consente di controllare il volume del sistema in base all'applicazione. L'app si trova nella barra dei menu in modo da poterla richiamare secondo necessità. Ogni app, molto simile a Windows, è accompagnato dal suo dispositivo di scorrimento del volume. Modificalo come preferisci, disattiva completamente le singole app o fai clicricaricare per portare un'app alla pari con il volume principale.






Nelle Preferenze, puoi scegliere la fonte di output predefinita o semplicemente cambiare rapidamente le fonti al volo. Puoi anche impostare scorciatoie da tastiera molto convenienti per azioni specifiche che ruotano attorno al controllo del volume. Questi includono l'aumento del volume di un'app attiva, la riduzione del volume di un'app attiva, l'attivazione / disattivazione del silenziamento per un'app attiva, l'aumento / la riduzione / il silenziamento del suono di sottofondo e l'aumento / la riduzione / il silenziamento delle notifiche. Se vuoi il pieno controllo dell'audio in uscita, non è molto meglio di così.




Mixer volume viene fornito con una prova gratuita di sette giorni, dopo di che costa $ 9,99 per due copie o $ 14,99 per gli aggiornamenti a vita. I prezzi sono piuttosto elevati, ma se hai bisogno delle funzionalità, funziona alla grande.





Musica di sottofondo

La musica di sottofondo è un'app più semplice che fa quasi la stessa cosa di Volume Mixer. Dalla barra dei menu, è possibile regolare il volume per le singole applicazioni. Ma in Background Music, i cursori del volume non sono relativi al volume principale. Ogni dispositivo di scorrimento per impostazione predefinita è impostato al centro e non cambia quando si alza o si abbassa il volume. Ciò significa che tecnicamente, se hai il volume al massimo, potresti comunque dare un leggero impulso ad alcune app.




Ha anche un fenomenale funzione che si interrompe automaticamente la tua musica quando inizia la riproduzione di un'altra fonte audio, quindi continua automaticamente la riproduzione quando l'altro audio si interrompe. È molto simile al modo in cui la musica si interrompe e riprende quando ricevi una telefonata sul tuo iPhone. La funzione di pausa automatica supporta iTunes, Spotify, VOX e VLC.




La musica di sottofondo è gratuita, a differenza di Volume Mixer, ma poiché lo sviluppatore non l'ha pubblicata ufficialmente da nessuna parte, deve essere installato da GitHub.

Nota:La guida all'installazione di Musica di sottofondo è proprio sulla pagina GitHub. Se hai installato Xcode, copia e incolla il prompt fornito nel Terminale.

Per installare manualmente, scarica il file ZIP e decomprimilo. In Terminale, digitare CD seguito dal percorso in cui hai decompresso la cartella. Quindi installare digitando/ bin / bash build_and_install.sh.

VEDI ANCHE:Come monitorare dal vivo l'ingresso del microfono su Mac